Utilizziamo cookie propri e di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire contenuti e pubblicità di interesse. Continuando con la navigazione comprendiamo che il nostro: Informativa relativa ai cookie Accettare

CONSULENZA AGRONOMICA

Colture estensive

IL RAGNETTO ROSSO

La lotta contro una delle malattie infestanti più gravi del mondo

Tetranychus urticae

Il ragnetto rosso colpisce una grande quantità di colture di grande valore economico, ad esempio le coltivazioni di ortaggi, vite, alberi da frutta e, ovviamente, granturco. Esso si nutre di piante, dalle quali assorbe il liquido delle cellule causando macchie clorotiche sulle pagine fogliari. Le sue dimensioni variano tra 0,4 e 0,6 mm, pertanto a occhio nudo (se l'osservatore ha una buona vista) lo si vede come un piccolo puntino bruno che si muove da un lato all'altro sulla foglia.

La sua attività maggiore si verifica in estate e nellestagioni particolarmente calde e secche.

L'intervallo di temperatura ottimale per il suo sviluppo è compreso tra 23 e 30 °C.

In condizioni ottimali questa specie si riproduce molto rapidamente, completando il ciclo in un periodo di 9-14 giorni.

Una volta presente nella coltura, si sviluppa per diverse generazioni senza alcun problema.

Sintomi e problemi:

Questi acari danneggiano le piante per nutrirsi. Per farlo inseriscono i loro stiletti nel tessuto della foglia, succhiando il contenuto delle cellule superficiali.

Essendo svuotate, le cellule muoiono e sulle foglie si formano delle macchie clorotiche, causando una riduzione dell'attività della pianta a livello di fotosintesi e di tasso di traspirazione.

Se l'infezione coincide con temperature elevate o stress idrico, può causare una defogliazione grave e una notevole riduzione del numero di fiori prodotti.

La carenza di attività della pianta si trasforma in perdita di rendimento della coltura causata dalla morte prematura della pianta e, di conseguenza, in perdita di peso specifico del grano.

Decolorazione del rovescio delle foglie e presenza di ragnatele.

Metodi di lotta

Se si rileva la presenza del ragnetto sulla pannocchia, la pianta deve essere trattata con sostanze chimiche. Si raccomanda di effettuare verifiche periodiche per poter individuare il problema prima possibile.

 

Metodi di prevenzione?

  • Eliminare i residui di colture precedenti e le erbacce.

  • Mantenere i bordi dei lotti di terreno più puliti possibile.

  • La rotazione delle colture aiuta a controllare la proliferazione della malattia.

 

Metodi di trattamento dopo l'individuazione

  • Si raccomanda di iniziare il trattamento quando si individua la malattia infestante.

  • Conviene utilizzare una combinazione di prodotti acaricidi, ovicidi e per bagnare la pianta affinché il trattamento sia più efficace.

  • Il trattamento può essere eseguito in maniera preventiva prima della fioritura del mais.

 

CONTATTACI

Consulta la nostra rete commerciale in tutto il mondo

Sede centrale

Selva de Mar 111 08019 Barcelona España
Tel.: 93 303 63 60 · Fax: 93 303 63 73

info@semillasfito.com